Casa » Sport

Belotti, svolta rossonera: c'è il sì al Milan

17 Luglio, 2017, 16:09 | Autore: Eufebio Giannola
  • Belotti attaccante del Torino ma piace al Milan

A dirlo sono proprio loro, anzi per la precisione è stato l' Ad del Milan Marco Fassone, che dalla Cina dove la squadra di Mister Montella è arrivata nei giorni scorsi per la classica tournée estiva ha dichiarato di stare ancora valutando qualche nome big per l'attacco dei diavoli in vista della prossima stagione.

L'ultima offerta rossonera è ferma a 40 milioni di euro più i cartellini di Niang (18-19 milioni) e Paletta (5 milioni).

I contatti tra le parti sono costanti, mentre Mihajlovic a Bormio aspetta ancora i rinforzi promessi. Gli incredibili acquisti fatti sin qui non sembrano aver saziato il Milan, che vuole assolutamente regalare a Vincenzo Montella una punta che dia garanzie assolute in zona gol. Con o senza Belotti. "È un segnale molto importante nel vedere che oggi i giocatori di club che hanno la Champions abbiano voglia di venire da noi.". Circa un mese fa spendeva 38 milioni di euro per Andrè Silva, il terzo acquisto più costoso di sempre dei rossoneri.

I nervi del presidente granata di certo non si sono distesi dopo le indiscrezioni spagnole sul possibile accordo raggiunto tra il Milan e il Real Madrid per Alvaro Morata. Il Milan ha già in tasca l'ok di Andrea Belotti ma sa bene che non sarà semplice convincere il Torino. Chi lo farà? Lo stesso Li, la solita Huarong (il colosso finanziario che ha "aiutato" a più riprese Li nell'operazione Milan) o la banca Haixia di cui il consigliere Lu Bo è presidente? L'ad Fassone lo ha inserito nella triade di nomi che continuano ad essere tra gli obiettivi dei rossoneri, assieme ad Aubameyang e Morata, ma l'impressione è che proprio l'attaccante della nazionale sia in pole per diventare l'ultimo boom del mercato made in China. Si muove anche la Sampdoria, con un'offerta di 15 milioni al Gremio per l'attaccante LUAN, giudicata troppo bassa dal club di Porto Alegre.

L'Inter deve risolvere il caso Perisic: il problema ai denti si è risolto, così, se nel frattempo non arriverà l'intesa a 50 milioni più il prestito di Martial con il Manchester United, il croato partirà regolarmente martedì per la tournée cinese.

Raccomandato: