Casa » Sport

Douglas Costa alla Juve: Matrimonio arrivato al momento giusto

17 Luglio, 2017, 19:06 | Autore: Eufebio Giannola
  • Douglas Costa

Il club campione d'Italia presenta quest'oggi l'esterno offensivo brasiliano, sbarcato in questa sessione del calciomercato a Torino dal Bayern Monaco per un'operazione complessiva di 47 milioni di euro tra prestito oneroso, diritto di riscatto e bonus. Come io ho lasciato il Bayern, lui ha lasciato la Juve, Allegri sarà quale giocatore schierare al posto suo. 11? E' un numero di cui io sono innamorato, sapere che Nedved l'ha indossato è una responsabilità molto grande, spero di ottenere le vittorie che ha ottenuto lui. "Sono arrivato nel momento giusto, io non ho mai vinto la Champions, sono felice di essere arrivato adesso, spero di portare la squadra a grandi successi internazionali". Non ho voglia di rivalsa col Bayern? L'ex Shakhtar Donetsk lo sa bene ed è pronto a lavorare su questo: "E' un campionato forte, perfetto".

"La Champions? La finale è sempre una partita molto difficile, io sono arrivato per aiutare la squadra e credo che potrò farlo". Io non scelgo dove giocare, giocherò dove mi chiederanno. Al contrario quando gli arbitri ti negheranno un rigore sacrosanto scriveranno "per una volta, strano ma vero", mentre se ti annulleranno un gol valido diranno "giustizia è fatta" e se farai notare l'errore ti urleranno in faccia "proprio tu ti lamenti, l'arbitro è l'arbitro dei perdenti! Voglio solo far vedere che la Juve ha fatto bene a credere in me".

"Le mie esultanze? Faccio quello che mi passa per la testa, dipende dal momento". Allo Shaktar ero ala destra, al Bayern a sinistra.

Non si sa ancora dove Allegri deciderà di impiegare il suo nuovo rinforzo.

"Cosa mi ha colpito con la Juve?".

"Il gioco della Juventus è di altissimo livello - ha continuato - La Champions?". Ho avuto contatti diretti con Alex Sandro. Ci vuole un pò di tempo per avere poi quell'affinità con tutti gli altri compagni. Sì ho parlato con loro prima di venire alla Juve. "Per vincere la Champions serve anche fortuna e a Cardiff è mancata". Vidal? E' un mio grande amico Arturo, mi ha detto che questo è un club grande con tanti tifosi che mi ameranno. La Serie A predilige molto fisico, a me non piace il contatto fisico ma mi adatterò molto in fretta anche se nel calcio italiano i contatto avvengono in continuazione. Quando ho saputo che mi cercava la Juventus, ho subito voluto cogliere questa opportunità e ho accettato subito.

Raccomandato: