È morto George A Romero, regista de La notte dei morti viventi

17 Luglio, 2017, 14:55 | Autore: Bianca Mancini
  • George A. Romero è morto

Parliamo di George Romero, maestro del cinema e sceneggiatore americano che si è spento all'età di 77 anni per un male incurabile. Secondo quanto riportato dal Los Angeles Times, il produttore Peter Grunwald ha dichiarato che il regista è deceduto nel sonno a seguito di una dura battaglia contro un cancro ai polmoni. Esseri in bilico tra nulla e tutto a caccia di un riscatto impossibile.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Feroci, razzisti e violenti, non tanto distanti in fondo da film come "Soldato blu" e "Apocalypse now". In passato aveva collaborato spesso con Dario Argento. Ma i due hanno lavorato fianco a fianco anche nel 1990 in occasione del film "Due occhi diabolici".

La carriera del regista, nato a New York nel Bronx da padre cubano e madre lituana, è legata alla triolgia degli zombie. Insieme ad alcuni amici forma la Image Ten Productions nei tardi anni Sessanta. Aveva solo 28 e quando gir il suo primo lungometraggio "La notte dei morti viventi", pietra miliare degli zombie-movie che definì i canoni del genere e creò lo zombie moderno: lento, dall andatura caracollante e affamato di carne umana. Visto il grande successo del film, seguirono cinque sequel e due remake. There's Always Vanilla, La città verrà distrutta all'alba, La stagione della strega, Wampyr, Zombi e così via sono tutti film iconici per gli amanti del genere horror.

Eppure la parte più forte dei film di zombi di Romero non è questa ma il suo specchio, il fatto cioè che i mostri stessi siano una maniera di parlare degli uomini. Con un budget di soli 114 mila dollari, il film riuscì ad incassarne la bellezza di 30 milioni diventando un vero e proprio cult del cinema.

Tra i suoi film non possiamo non citare: La Notte dei Morti Viventi (1968), Zombi (1978), Creepshow (1982) e La Terra dei Morti Viventi (2005).

Brutte notizie per gli amanti del cinema horror.

Raccomandato: