Ong, cardinale Bassetti: "Non si offrano pretesti agli scafisti"

10 Agosto, 2017, 21:22 | Autore: Santina Resta
  • Gualtiero Bassetti presidente Cei

"A tal proposito Bassetti avrebbe inoltre comunicato che proprio per difendere l'interesse più debole non possiamo correre il rischio di fornire il pretesto, anche se falso, di collaborazione con i trafficanti di carne umana", sottolineando che contrariamente bisognerebbe promuovere "la cultura dell'accoglienza e dell'incontro che si contrappone a quella dell'indifferenza e dello scarto". Gualtiero Bassetti, Presidente della Cei e Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, che ha presieduto in Cattedrale a Perugia il pontificale per la festività di San Lorenzo.

(Ultime Notizie - Ultim'ora di giovedì 10 agosto 2017) La Confederazione Episcopale Italiana ribadisce "il più netto rifiuto" di ogni "forma di schiavitù moderna" e la "necessità di un'etica della responsabilità e del rispetto della legge".

Il pastore avrebbe infine concluso il porporato esortando i fratelli di compiere tali azioni con un "grande senso di responsabilità verso tutti".

Il cardinale non ha nascosto tuttavia la sua profonda preoccupazione per la situazione di precarietà lavorativa nella quale si sono venuti a trovare, di recente, molti operai di alcune grandi aziende perugine e umbre. Consapevolezza, coraggio e carità che però non bisogna mai disgiungere dalla dimensione della responsabilità. Solo pochi giorni fa il presidente della Repubblica Sergio Mattarella era intervenuto in difesa della linea del ministro dell'Interno Marco Minniti. Questo, secondo il capo della chiesa perugino-pievese è uno snodo centrale: "Il rapporto tra famiglia e lavoro è la questione in gran parte insoluta della nostra società". Bassetti - Occorre fare di tutto perche' non manchi mai il lavoro e il pane sulle mense di tante famiglie. "Perché una persona senza lavoro perde la dignità; mentre una famiglia senza un lavoro perde, a poco a poco, la speranza".

Raccomandato: