Casa » Sport

Supercoppa italiana 2017, Allegri: "Usiamo la rabbia del dopo Cardiff"

13 Agosto, 2017, 05:11 | Autore: Eufebio Giannola
  • Lo Juventus Stadium

Allegri non si preoccupa del centrocampista che ancora non c'è e neppure dei gol subiti nelle amichevoli: "La società ha fatto un buon lavoro, sta dando continuità a una squadra già forte". La Premier League ha tagliato ieri il nastro d'inaugurazione: a breve anche in Italia partirà la massima competizione nazionale. "Bisogna essere consapevoli della nostra forza, ma anche che bisogna lavorare giorno dopo giorno". "Ma in questi anni spesso siamo partiti con un sistema di gioco e poi lo abbiamo cambiato. L'unico modo che conosco è di rimanere sereni, con equilibrio e centrare gli obiettivi: intendo arrivare a marzo essendo in corsa per tutte le competizioni".

SUPERCOPPA - "Lazio ottima squadra, ben organizzata con giocatori di buona qualità". Questo possono farlo seguendo gli esempi di Gigi, Chiellini, Barzagli... "Seguendoli possono capire subito dove sono arrivati". Il tecnico della Juve non scioglie le riserve sulla formazione: "Ho 3-4 dubbi, giocano sicuramente Buffon, Dybala, Higuain e Mandzukic".

La Juventus non aveva fino ad un paio di mesi fa una squadra femminile, è stato acquisito il titolo sportivo del Cuneo femminile, e con se anche le giocatrici che si sono salvate all'ultima giornata.

Se il modulo è la carrozzeria e i giocatori sono il motore, la benzina da dove arriva? "L'ho detto un atleta è diverso da un altro e non possiamo chiedergli quello che non sa fare".

BENTANCUR - "Giocatore bravo, intelligente, serio. Sarà nei 2 di metà campo o nei 3 di metà campo: l'ho messo esterno solo perchè eravamo un po' incerottati".

PRECAMPIONATO - "Bisogna migliorare tante cose".

"Dopo la sconfitta di Cardiff c'è stata grande rabbia".

Nonostante l'addio di Bonucci, Buffon è convinto che la difesa della Juventus sarà ancora una volta uno dei punti fermi di Allegri. Quella partita ha mostrato al mondo la caratteristica principale della Juventus, una capacità difensiva che in pochi sono capaci di esibire. Per cui credo che non abbia fatto nessun tipo di errore la società. "Quando ho visto il gol di Mandzukic ho pensato che potesse essere la nostra occasione perché era un gol irripetibile, speciale". Ci vorrà grande rispetto dell'avversario, grande volontà.

Meglio la Supercoppa a Natale o ad agosto?

"Giocarla a dicembre vuol dire che hai alcuni giocatori squalificati, si gioca con degli svantaggi. Dovremo essere molto bravi a usare la testa". Ci sono 57 partite da fare, cerchiamo di giocarle tutte.

"La Juventus ha fatto dei numeri impressionanti". Sarà una Juventus molto più inglese ed europea, con il chiaro intendo di scoraggiare i propri avversari grazie al potere del proprio reparto offensivo. Quello che è stato fatto rimane nella storia, scritto sui muri. I valori sono quelli nella squadra: in una settimana non si perdono nè si acquistano.

Raccomandato: