Inaugurato Anteo Palazzo del Cinema

09 Settembre, 2017, 14:50 | Autore: Bianca Mancini
  • Milano apre il Palazzo del Cinema Anteo con 10 sale e tante novit

A velocità record, davvero pochi mesi dopo l'assassinio dell'Apollo che continuerà ad essere rimpianto, si è aperto ieri alle 17 con taglio del nastro e gran festa popolare in piazza XXV aprile angolo via Milazzo, il Palazzo del cinema dell'Anteo che girando l'angolo ed occupando il vecchio palazzo dei vigili è diventato a tutti gli effetti il polo cinematografico di una città che nel giro di pochi anni è passata da centripeta a centrifuga. Si possono leggere libri, si può cenare; c'è uno spazio per i bambini. E speriamo anche una sala destinata al cinema antico da recuperare, viste le sorprese come Le plaisir di Ophuls, riscoperto al Palestrina e al Mexico. La sala ristornate-cinema proporrà diversi menu da consumare durante le proiezioni: chi sceglierà questa sala potrà assaporare i piatti firmati Eataly e contestualmente godersi il film.

E sarà un cinema che apre al mattino, come usava una volta (ci sarà qualcuno che si ricorda del Metro Astra?). Ci sarà anche la sala dove si mangia e si vede. Oltre a: un caffè letterario, una biblioteca, bar, bistrot e servizi per l'infanzia più una programmazione cinematografica dedicata ai più piccoli (parte con Oceania e La mia vita da zucchina). Nel connubio Eataly e Anteo cinema e cucina si incontrano, la bellezza della cultura cinematografica e la ricchezza della cultura gastronomica danno più sapore all'intrattenimento. "Siamo lieti di proseguire la decennale collaborazione con Anteo - dichiarano Paolo Sensi e Giulio Galetti di Lipsos - Con i nuovi spazi e i nuovi orari di Palazzo del Cinema, l'Osteria del Cinema garantirà al pubblico un'apertura anche a pranzo per 365 giorni all'anno in un ambiente del tutto originale, arricchito dalla presenza di una taverna e di un giardino affacciato sul muro seicentesco dell'Incoronata". Un'ultima novità è rappresentata dai nomi delle sale: ognuna avrà il nome di un cinema di Milano che non c'è più, dodici nomi scelti dal pubblico e da Anteo tra una lunga lista di oltre 100 cinema che hanno spento le loro luci.

Il progetto di ampliamento, firmato dall'architetto Riccardo Rocco, ha portato il cinema Anteo da 4 a 10 sale, sviluppate su 4 piani, per un totale di 5.500 mq. Ed è bello, come ha fatto l'Elfo che ha titolato le sale Shakespeare, Fassbinder e Bausch ai numi tutelari, che anche le sale dell'Anteo abbiano un nome dedica che ricorda i tanti, troppi locali scomparsi a Milano nel corso degli anni.

L'ingresso per le proiezioni dell'8 e del 9 settembre fino alle ore 13 ha il costo promozionale di € 2,50.

Raccomandato: