Casa » Sport

Schedina? Ecco i pronostici della quarta giornata

16 Settembre, 2017, 04:05 | Autore: Eufebio Giannola
  • 20170916_172718_740EC844

Conquistare altri tre punti per continuare il cammino a punteggio pieno in testa alla classifica della Serie A. E' questo l'obiettivo dell'Inter, che domani alle 15 affronta in trasferta il Crotone nel primo anticipo della quarta giornata del campionato. "Dobbiamo essere bravissimi e fortissimi, mi aspetto che ci sia il comportamento corretto". Il successivo traguardo per Spalletti sarebbe la striscia di Roberto Mancini di appena due anni fa: 5 affermazioni su Atalanta, Carpi, Milan, Chievo e Verona (con 3 centri di Jovetic), sino al disastroso 1-4 del 27 settembre 2015, con il viola Kalinic (tripletta) scatenato a San Siro. Il nostro calcio si sta livellando e non appiattendo rispetto a quello europeo. "I calabresi non hanno raccolto grandi risultati fin qui, ma sono molto pericolosi da giocarci contro".

Anche se appare abbastanza improbabile visto l'approccio dei pitagorici a questa stagione che ricalca da vicino quello della scorsa stagione.

Borja sa stare da tutte le parti, se lo metti nel Barcellona gioca pure lì, se lo metti in un'altra squadra dove giocano la palla la gioca ancora meglio. Fresco il ricordo della prima discesa dell'Inter allo Scida, nell'aprile scorso: il Crotone, impegnato nella rincorsa salvezza, vinse 2-1. Chi è abituato a fare pronostici e puntare sull'andamento e sugli esiti degli appuntamenti sportivi lo sa bene da tempo. Il mister nerazzurro si è poi soffermato sulla sua squadra, analizzando reparto per reparto le situazioni legate ai propri giocatori. "Skriniar ha grandi potenzialità, Gagliardini quando entra in campo è sempre determinante".

Ma tutto questo non basta ancora perché per essere sicuri di vedere le immagini dell'evento prescelto, è necessario anche scommettere con una certa frequenza. "Il pubblico ci darà una mano, dovremo partire al massimo per far capire all'Inter che non siamo allo stadio per fare una passeggiata. Abbiamo 35 partite e dobbiamo vincerle, non dobbiamo preparare le reazioni a quelle perse". Quando e se capiterà di perdere, si vedrà. Tutte vanno affrontate nel migliore dei modi.

Raccomandato: