Termini Imerese: agente di polizia penitenziaria si toglie la vita con la pistola d'ordinanza

16 Settembre, 2017, 07:22 | Autore: Santina Resta
  • Prato, agente di polizia penitenziaria suicida davanti a caserma. Il Tirreno: “Per una donna contesa”

A giocare contro di loro la sempre più scarsa presenza degli agenti di Polizia Penitenziaria che solo dopo si sono resi conto di quanto accaduto. L'agente di polizia penitenziaria sarebbe venuto a saperlo e oggi pomeriggio ha atteso il "rivale" davanti al comando di via Ferrucci.

L'agente era in servizio al Pagliarelli di Palermo, si è tolto la vita sparandosi con la pistola di ordinanza. "Oltre il 60% dei carcerati presenti a Pisa sono stranieri-precisano i rappresentanti del Carroccio-ed in determinati periodi, tale percentuale arriva fino al 70%, osservando come i flussi migratori che stanno interessando l'Italia abbiano un ruolo decisivo nell'incremento della popolazione carceraria, mettendo così in palese difficoltà l'intero sistema detentivo; la risposta a tale criticità può essere solamente una, cioè fare scontare la pena agli stranieri nel proprio Paese d'origine". I sanitari hanno constatato la morte. "Non ne possiamo più di vedere colleghi che si tolgono la vita - dice Calogero Navarra del sindacato Sappe della polizia penitenziaria - Siamo sotto stress per i carichi di lavoro e per la mancanza di personale".

Lo stress a cui siamo sottoposti amplificano anche i piccoli problemi di tutti i giorni. Per fortuna non ci sono stati gravi conseguenze e i due uomini sono stati medicati nell'infermeria della casa circondariale dorica, dove i medici hanno riscontrato non poche contusioni ed escoriazioni. "Siamo di fronte a una tragedia immane".

Raccomandato: