Ventunenne ucciso a colpi di fucile in un pub

16 Settembre, 2017, 20:19 | Autore: Santina Resta
  • Omicidio Montesilvano: freddato nel pub con un colpo di fucile

"Non sappiamo niente", dice ai cronisti la madre del giovane, arrivata in lacrime davanti al locale.

Un ragazzo di 21 anni sposato e padre di una bambina è stato ucciso con un colpo di fucile al volto mentre si trovava in un pub di Montesilvano, in provincia di Pescara, per bere una birra. Il proprietario del locale, intercettato da Abruzzo Live, ha raccontato come, a suo dire, sono andate le cose:"Stavo spillando la birra, quando ho sentito un botto". Stava bevendo qui fuori, quando dalla vetrina ha visto delle persone che conosceva ed è entrato a salutarle. È stato tutto rapidissimo - aggiunge - subito dopo il killer è andato via con la stessa calma. Dagli accertamenti degli inquirenti è emerso che si tratterebbe di un fatto estemporaneo: non ci sarebbe alcun tipo di premeditazione o organizzazione del delitto.

Sembra che poco prima ci fosse stato un diverbio, ma gli investigatori lavorano su più di una ipotesi che potrebbe essere all'origine del gesto. Bevilacqua aveva piccoli precedenti ma oltre alla pista del regolamento di conti, si sta valutando anche una possibile vendetta considerando che poco prima del delitto il ragazzo aveva avuto un diverbio con altre persone proprio dentro il locale.

Alle 2:50 di stanotte, quando Antonio Bevilacqua è stato freddato con dei colpi di fucile in pieno volto, all'interno del ristopub 'Birra Mi' di Via Verrotti, c'èerano 4/5 persone, tutte già ascoltate dai carabinieri. L'autopsia sul corpo della vittima probabilmente aiuterà i Carabinieri a ricostruire la dinamica dell'omicidio.

Raccomandato: