Kim si infuria contro Onu: "Scellerata provocazione"

17 Settembre, 2017, 08:03 | Autore: Santina Resta
  • Kim si infuria contro Onu:

La Nord Corea ha bocciato le sanzioni del Consiglio di Sicurezza dell'Onu decise lunedì definendole il "prodotto di una scellerata provocazione". "Gli Usa non cercano la guerra con Pyongyang ", ha commentato l' Ambasciatrice statunitense all'Onu, Nikki Haley. Nella risoluzione non si menziona l'autorizzazione all'uso della forza, che invece compariva nella prima bozza elaborata dagli Stati Uniti per ottenere il via libera di Russia e Cina, cosi' come e' scomparso l'inserimento del leader Kim Jong-un dalla lista nera e il bando totale all'export del petrolio. Nel frattempo, la "Washington Post" di scaglia contro la Russi, a che accusa di "minare gli sforzi sanzionatori tesi ad arrestare il programma nucleare nordcoreano". Il mondo civilizzato deve fare quello che Pyongyang non sta facendo, ossia fermare la sua marcia verso la costruzione di un arsenale nucleare. Nei giorni scorsi, insieme a Pechino la Russia aveva rilanciato la proposta del 'doppio congelamento', vale a dire la sospensione dei test da parte della Corea del Nord, in cambio della sospensione delle manovre militari di Stati Uniti e Corea del Sud. La scelta e' loro.

In seguito alla determinazione della sanzione il rappresentante permanente cinese nell'Onu, Liu Jieyi ha osservato che la parte cinese persiste sempre nella realizzazione della denuclearizzazione della penisola nordcoreana, nella salvaguardia della pace e della stabilità della penisola, nel risolvere del problema tramite il dialogo e la consultazione.

Il premier giapponese Shinzo Abe ha parlato di misure "significativamente rigorose", mentre il regime dei Kim si è espresso con un "infliggeremo agli Stati Uniti le sofferenze che loro stanno imponendo al popolo nordcoreano".

L'Aeronautica sudcoreana ha, intanto, condotto "con successo" un ciclo di esercitazioni usando per la prima volta i missili avanzati Taurus, in una prova di forza dopo il più potente test nucleare mai condotto dalla Corea del Nord.

Le nuove sanzioni del Consiglio di sicurezza dell'Onu sono un "pesante" monito alla Corea del Nord, dato che altre provocazioni non potranno che aumentare le sue sfide diplomatiche ed economiche: le misure, spiega una nota del governo sudcoreano, "rappresentano il rinnovato impegno della comunità internazionale a non tollerare lo sviluppo nucleare e missilistico del Nord".

Inoltre, la Corea del Nord avrebbe costruito missili balistici che riuscirebbero ad arrivare negli USA e nel tragitto potrebbero creare danni seri alla Corea del Sud e al Giappone.

Raccomandato: