L'iPhone X farà abbassare i margini di profitto rispetto agli altri modelli?

18 Settembre, 2017, 22:42 | Autore: Santina Resta
  • L'iPhone X farà abbassare i margini di profitto rispetto agli altri modelli?

A pochi giorni dalla presentazione dell'iPhone X, punta di diamante degli ultimi modelli di casa Apple lanciato in occasione del decennale dell'introduzione dell'iPhone, la proverbiale ironia social non si è fatta attendere così che sulla rete hanno cominciato a circolare sin da subito fotomontaggi con divertenti frasi che giustificherebbero il prezzo assurdo dell'ultimo dispositivo Apple.

La componente più costosa del dispositivo è, ovviamente, lo schermo da 5,8 pollici di Samsung. Si tratta, ribadiamo, di una stima che non tiene conto di tutti i costi extra che Apple deve affrontare per la realizzazione del suo top di gamma (ricerca e sviluppo, marketing, logisitca) ma esclusivamente dei costi dei singoli pezzi hardware con cui il terminale viene assemblato. Secondo quanto affermato, ogni unità costerebbe a Tim Cook & soci circa 80 Dollari, ma altre fonti suggeriscono che potrebbe costare tra 100 e 120 Dollari ad unità.

Il processore Apple A11 Bionic, prodotto da TSMC, costa 26 dollari, mentre il modem prodotto da Qualcomm 18 dollari.

Rilevanti anche i costi della memoria NAND da 256 GB prodotta da Toshiba che comporta una spesa di 45 dollari e dei 3 GB di memoria RAM che costano ad Apple 24 dollari. Il sensore per il riconoscimento facciale, Face ID, invece, costa ad Apple 25 Dollari, mentre il pannello in vetro anteriore 18 Dollari.

Visto l'articolo voi giustificate il prezzo di 1189 euro ed oltre 1300 per il modello da 256GB per iPhone X?

Raccomandato: