Gela (Cl): "donne d'onore" gestivano gli "affari" dei mariti boss

25 Settembre, 2017, 23:58 | Autore: Santina Resta
  • Gela salvo il Palazzo di Giustizia entra nel patrimonio del Comune

Sei persone sono state arrestate nel corso di un'operazione dei Carabinieri a Gela (Caltanissetta) nei confronti di alcune donne appartenenti a famiglie mafiose.

"Donne d'onore", a Gela, che "gestivano aziende" familiari con polso fermo e deciso nel traffico della droga e nelle estorsioni, al posto dei mariti detenuti in carcere. Erano loro a gestire il racket delle estorsioni e il traffico degli stupefacenti con fredda e lucida determinazione. Riguardano Nicola Liardo, 43 anni, il figlio, Giuseppe, di 20, e il genero, Salvatore Raniolo, di 27, nonché Salvatore Crisafulli, di 39, di Catania. Le manette sono scattate per tre donne e tre uomini. Per una ragazza di 22 anni, invece, ci sarà l'obbligo di firma.

Raccomandato: