Google Home Mini e Max sono ufficiali

04 Ottobre, 2017, 21:36 | Autore: Piera Gizzi
  • Google Home Mini nella app Google Home

Inoltre, l'aggiornamento introduce anche una modalità notturna: questa permette di abbassare automaticamente il volume di Google Home ad una certa ora del giorno, ridurre la luminosità dei LED (nel caso in cui vi tengano svegli la notte) e impostare una modalità Non disturbare che disabilita le notifiche e si attiva insieme alla modalità notturna. Ecco allora che si punta all'ecosistema, alla perfetta compenetrazione tra software e hardware per sfruttare tutte le potenzialità a disposizione, per far sentire l'utente al centro del progetto.

A Google Assistant tramite l'altoparlante si puo' chiedere se abbiamo appuntamenti in giornata, se troveremo del traffico nel tragitto per arrivare al lavoro, di riprodurre un determinato brano o una playlist da servizi di streaming come Spotify, di gestire gli oggetti connessi della propria casa, di riprodurre qualcosa sul televisore tramite Chromecast e molte altre cose.

Nest Labs, l'azienda che Google ha acquistato per 3,2 miliardi di dollari nel 2014, era interessata a lavorare sul prodotto di Amazon ma Alphabet - che controlla la divisione Nest - ha impedito di collaborare per realizzare Echo.

Oltre al fratello minore, la gamma di smart speaker di Google si arricchisce del nuovo Google Home Max.

Il Google Home Max sarà disponibile a partire dal mese di dicembre 2017 ad un prezzo di lancio di 399 dollari.

La scelta di Google è dettata ovviamente dalla situazione americana dove Amazon, la prima a proporre con Echo un dispositivo per la casa basato su Alexa, grazie al piccolo Echo Dot sta guadagnando rapidamente quote di mercato.

L'azienda di Mountain View ha appena annunciato il nuovo Google Home Mini, il nuovo speaker intelligente per la casa che, per il prezzo e per il suo design, sembra essere il diretto concorrente del nuovo Amazon Echo Dot. Ricordiamo che i paesi attualmente sono: USA, UK, Australia, Canada, Germania, Francia e Giappone. Google, quindi, ha pensato di presentare anche Google Home Max, di dimensioni più generose ma votato completamente alla multimedialità. All'interno troviamo una coppia di woofer da 4.5 pollici, coadiuvati da un tweeter da 0.7 pollici.

Per quanto non si sia sceso molto nel dettaglio, il Google Home Max offre un comparto audio di fascia alta. L'AI di Google, grazie a Smart Sound, comprende la configurazione della stanza ed adatta di conseguenza l'audio, per una prestazione sonora elevata.

Tra le altre migliorie anche la possibilità di rispondere a domande più complesse del tipo "Ok Google, telefona alla pizzeria in corso Roma", senza la necessità di ricordarsi il nome preciso.

Raccomandato: