Mediaset: perquisizione della Gdf nella sede Vivendi a Parigi

05 Ottobre, 2017, 16:12 | Autore: Doriano Lui
  • Mediaset: perquisizione della Gdf nella sede Vivendi a Parigi

I Finanzieri del nucleo di Polizia Valutaria della GDF di Milano, coadiuvati da rappresentanti della Gendarmeria parigina, avrebbero effettuato perquisizioni negli uffici della società francese Vivendi SA, attiva nel campo dei media e delle comunicazioni.

Da quanto si è saputo, l'attività dei finanzieri si sta concentrando non solo negli uffici francesi di Vivendi ma anche nella sede della banca di investimento Natixis.

Nell'indagine, il presidente di Vivendi Vincent Bollorè e l'ad Arnaud De Puyfontaine sono accusati di aggiotaggio.

Gli investigatori starebbero puntando ad acquisire documentazione sull'acquisto di azioni Mediaset da parte della società tlc francese, nell'ambito dell'inchiesta aperta dalla Procura di Milano sulla tentata scalata del gruppo francese al principale operatore televisivo privato italiano. Una mossa dunque strumentale, è la tesi contenuta nell'esposto del gruppo di Cologno Monzese, finalizzata a "far scendere artificiosamente il valore del titolo Mediaset" in Borsa e poter così acquistare sul mercato azioni del Biscione "a prezzi di sconto".

Tra le due parti è in corso anche una causa civile la cui prossima udienza è fissata per il 19 dicembre, per valutare la riunione dei procedimenti nati da due denunce separate di Mediaset e Finivest.

Immediata la reazione di Vivendi: "L'iscrizione dei dirigenti di Vivendi nel registro della Procura di Milano è il risultato della denuncia infondata e ingiuriosa presentata da Berlusconi contro Vivendi dopo la sua ascesa nel capitale di Mediaset". Questo atto non indica in alcun modo un'accusa nei confronti di qualcuno.

Raccomandato: