Ius soli, svolta di Delrio: "Sciopero della fame così tutti capiranno"

06 Ottobre, 2017, 15:36 | Autore: Santina Resta
  • Ius soli nel mondo

Così Graziano Delrio, a quanto riferisce il Corriere della Sera, dopo che il senatore del Pd Luigi Manconi, presidente della commissione diritti umani a Palazzo Madama, ha fatto sapere che anche il ministro delle Infrastrutture ha aderito allo sciopero della fame a staffetta che inizia oggi per sostenere la discussione in Aula e la fiducia sul provvedimento dello ius soli. Lo dichiarano Riccardo Magi e Antonella Soldo, rispettivamente segretario e presidente di Radicali Italiani. Tra loro il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio: "Sui diritti non c'è disciplina di partito, non ci si astiene". Serve però il coraggio di sfidare l'impopolarità con il buon senso. Ad annunciarlo è uno dei promotori dell'iniziativa nazionale, Franco Lorenzoni, che spiega all'Ansa: "Ieri, in occasione della giornata in memoria delle vittime delle migrazioni, 900 insegnanti in Italia hanno aderito ad uno sciopero della fame, che si ripeterà di nuovo questo mese per chiedere l'approvazione della legge". Io mi limiterò ad appoggiare, per un giorno che non so ancora quale sarà, l'iniziativa degli insegnanti.

"Lo facciamo - si legge in una nota postata su FB in queste ore - perché è nostro compito e dovere morale mandare messaggi chiari ai nostri referenti politici, e riteniamo lo Ius Soli una battaglia di civiltà fondamentale".

"Non so se ce la facciamo o meno se non ci sono i numeri amen". Il governo non ha affatto chiuso la partita.

A partire da un appello di insegnanti ed educatori a favore dell'approvazione di una legge sullo ius soli, giovedì 5 ottobre inizieranno una serie di digiuni a cui parteciperanno anche diversi parlamentari e il ministro Delrio.

La riforma è ferma al Senato da due anni nonostante il Pd continui a dichiarare la volontà di approvarla; l'ultima mossa è stata quella della ministra Angela Finocchiaro, la quale ha cercato di proporre modifiche che soddisfino le richieste dei centristi, ma la cosa sembra sempre più un'impresa ardua.

Sciopero della fame e tricolore per lo Ius Soli.

Raccomandato: