Suburra: esce oggi la prima serie originale italiana su Netflix

06 Ottobre, 2017, 16:10 | Autore: Bianca Mancini
  • Suburra- La serie

Michele Placido, Andrea Molaioli e Giuseppe Capotondi sono i registi che si sono occupati di mettere in scena l'antecedente alla pellicola che raccontava una storia criminale in cui piccola e grande criminalità, Stato e Chiesa si coalizzavano e si scontravano per la costruzione di un casinò a Ostia. In pratica è sufficiente disdire fino il giorno prima della fine del periodo di prova. Al centro della storia tre giovani uomini: Numero 8, Spadino e Lele, diversi per origine, ambizioni e passioni, che saranno chiamati a stringere alleanze per realizzare i loro più profondi desideri. A tornare nei panni di Numero 8 è il padrino-cerimoniere della Mostra di Venezia, Alessandro Borghi: "ho dovuto smontare il personaggio del film di Sollima e ricostruirne un altro meno consapevole del concetto di potere e di come maneggiarlo, visto che quello nella serie è molto più giovane e inesperto, oltre che inserito in dinamiche familiari". Suburra: La serie si presenta come un racconto di formazione in cui vediamo i protagonisti giovani, prima che tutto ebbe inizio. Le colpe dei padri ricadono sui figli. I propri o quelli degli altri. Da guardare con il fiato sospeso. Quando non c'è più niente di sacro, la ricerca del potere diventa spietata.

Martedì sera, presso il The Space Cinema Roma - Moderno, si è tenuta la première di Suburra, la serie, la prima serie TV originale Netflix italiana, disponibile sul catalogo in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo a partire da domani, venerdì 6 ottobre 2017 e raggiungerà 100 milioni di abbonati nei 190 Paesi in cui il servizio è attivo, rendendo la produzione originale Netflix disponibile per un pubblico globale.

La serie, in dieci episodi (ma già si parla di una seconda stagione) è una sorta di prequel del film "Suburra" del 2015 di Stefano Sollima, a sua volta ispirato all'omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini.

Raccomandato: