"Io non rischio", il 14 ottobre la campagna di prevenzione

10 Ottobre, 2017, 22:38 | Autore: Fausta Monteleone
  • ANCHE A CASERTA ” IO NON RISCHIO ” LA CAMPAGNA NAZIONALE PER LE BUONE PRATICHE DI PROTEZIONE

Sabato 14 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi "Io non rischio" nelle piazze dei capoluoghi di provincia italiani, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. L'evento nella piazza di Livorno è stato annullato per la recente alluvione, ma la campagna verrà replicata in una data da definire, coinvolgendo 33 volontari di 5 sezioni.

Per scoprire cosa ciascuno può fare per ridurre il rischio terremoto, alluvione, maremoto, l'appuntamento è dalle 9 alle 17.30 in centro storico dove in piazza Castello, piazza Matteotti, piazza Biade, piazza San Lorenzo e contra' Garibaldi saranno allestiti i gazebo di associazioni e gruppi aderenti: insieme al Gruppo comunale di volontari di protezione civile ci saranno il Gruppo volontari di protezione civile dell'Unione dei comuni di Caldogno, Costabissara ed Isola Vicentina, il comitato volontario di protezione civile Valle dell'Agno, il Gruppo Comunale di volontari di protezione civile di Cassola, l'associazione di protezione civile e ambientale di Fara Vicentino e Zugliano ed infine l'Unitalsi.

La campagna informativa nazionale per la promozione delle buone pratiche di protezione civile fra la popolazione torna con un'edizione speciale. Noi abbiamo questa fortuna in Toscana, di poter contare su un sistema del volontariato straordinario che anche in questa occasione ha dimostrato grande disponibilità e grande generosità.

Il Settore di Protezione Civile regionale ha avuto un ruolo importante nel coordinamento degli eventi provinciali facendo da interfaccia tra il Dipartimento nazionale e gli enti locali e volontariato, fornendo supporto a formatori e referenti delle amministrazioni locali per la formazione dei volontari comunicatori, partecipando alle riunioni per la progettazione degli eventi provinciali e garantendo un punto di deposito del materiale da redistribuire fra le province. Oltre alla scopertura della targa il Sindaco Peracchini inaugurerà un defibrillatore che sarà installato presso la biblioteca stessa e un nuovo mezzo che entrerà nella dotazione della Protezione Civile.

Il cuore dell'iniziativa - giunta quest'anno alla settima edizione - è il momento dell'incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza. Sabato, dunque, ogni città ospiterà uno o più eventi (in un'unica piazza o in luoghi vicini collegati) per informare i cittadini sui rischi del territorio in cui vivono, anche attraverso 'passeggiate urbane' sulle tracce dei rischi, cacce al tesoro ed eventi sportivi.

L'iniziativa offre inoltre la possibilità alle Amministrazioni locali interessate di condividere il contenuto dei piani operativi di protezione civile rendendoli disponibili nella giornata di piazza.

Raccomandato: