Truffe agli anziani per 23mila euro, arrestata barista

10 Ottobre, 2017, 14:35 | Autore: Fausta Monteleone
  • Promette vacanza da sogno a basso costo, ma è una truffa

A Napoli una centrale delle Truffe ai danni di anziani, consumate in tutta Italia.

Il provvedimento di custodia cautelare è stato emesso dal gip del Tribunale di Frosinone, Ida Logoluso, su richiesta del pubblico ministero Barbara Trotta, nei confronti di 12 individui. La tecnica dei truffatori era quella del finto appartenente alle forze dell'ordine o del finto avvocato per ingannare gli anziani e convincerli a consegnare denaro.

Truffe ad anziani, in corso una maxi operazione delle forze dell'ordine con la cattura di diversi soggetti originari di Napoli. I Poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Frosinone e i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frosinone hanno agito a Napoli, con l'aiuto dei colleghi del luogo.

Tutte le truffe sono state effettuate con il classico trucco della telefonata a casa "allarmante" in cui veniva raccontato alla vittima che un nipote o un figlio erano stati arrestati a seguito di un incidente e che erano necessari dei soldi per farli scarcerare.

I malviventi avevano anche previsto una strutturata metodologia amministrativa che gli consentiva di evitare il pericolo di perdere o limitare i proventi illeciti, monetizzando immediatamente presso i compro oro delle varie zone i preziosi carpiti alle vittime ed eseguendo, subito dopo, bonifici verso carte postali intestate ad altri complici così da massimizzare gli introiti e coprire le spese delle autovetture noleggiate ai loro scopi, del carburante, dei pedaggi autostradali, delle ricariche telefoniche e dei pernottamenti in strutture alberghiere.

Nessuna zona d´Italia era immune alle truffe. Per gli spostamenti invece venivano utilizzate solo macchine a noleggio e, dopo ogni trasferta, i truffatori facevano rientro a Napoli, dove sono nati e risiedono, per cambiare veicoli e cellulari prima di ripartire verso nuovi colpi. I militari hanno effettuato indagini tecniche analizzando anche alcune immagini della donna che si recava dallevittime a ritirare il denaro. Gli investigatori hanno recuperato e riconsegnato alle vittime oro e i preziosi rubati durante cinque truffe, per un valore di circa 100.000 euro.

Raccomandato: