Lecce- Il Tar accoglie il ricorso del centrodestra, Salvemini senza maggioranza

11 Ottobre, 2017, 21:50 | Autore: Santina Resta
  • Lecce Tar ribalta il voto e reintegra consiglieri di centrodestra sindaco in minoranza

Maggioranza ribaltata al Comune di Lecce: il Tar ha accolto il ricorso di sei esponenti del centrodestra esclusi dal consiglio e annullato il verbale di proclamazione degli eletti, con il quale la commissione elettorale aveva attribuito il premio di maggioranza alla coalizione che ha sostenuto il sindaco Carlo Salvemini, il primo di centrosinistra dopo venti anni. Le motivazioni del Tar verranno rese note probabilmente nella giornata di domani. "Il principio di diritto - come spiega l'avvocato Pietro Quinto, difensore di alcuni dei candidati del centrodestra che hanno presentato ricorso - è che il computo dei voti validi ai fini della determinazione della percentuale della maggioranza conseguita dalle liste al primo turno, va rapportato ai risultati del solo primo turno, senza computare i voti dei candidati sindaci al secondo turno". Per i resistenti, invece, bisogna tener conto anche delle preferenze ottenute dai due sfidanti in caso di ballottaggio.

Il primo commento una volta diffusa la notizia del pronunciamento del Tar è quello del consigliere comunale e candidato sindaco del centrodestra, Mauro Giliberti: "E' stato giusto e corretto attendere con rispetto la decisione dei giudici amministrativi". Ci complimentiamo con i nostri avvocati che hanno saputo ben rappresentare la volontà popolare, più che le nostre singole e legittime posizioni. "Siamo certi di aver consegnato a Carlo Salvemini una Lecce decisamente migliore di quella che avevamo ricevuto e sarà inevitabilmente nostra premura far sì che questa crescita possa continuare".

Raccomandato: