Napoli. Latitante tradito da match Napoli-Inter: arrestato dalla 'Catturandi' a Secondigliano

11 Ottobre, 2017, 12:47 | Autore: Santina Resta
  • Preso latitante clan'di lauro tradito dalla passione per il Napoli

Così i carabinieri sono riusciti ad arrestare Emanuele Niola, 33enne napoletano, ritenuto elemento di spicco del clan camorristico 'di lauro'. L'uomo era referente e controllore della piazza di spaccio del Rione dei Fiori, il "Terzo mondo", a Secondigliano. Niola, latitante da alcuni mesi, fuggiva da un provvedimento definitivo di condanna per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, in virtù del quale deve espiare 6 anni e 7 mesi di reclusione.

I carabinieri lo hanno "catturato" mentre si trovava in un autolavaggio di Secondigliano. Questo ha messo in allarme gli investigatori, che hanno intensificato le ricerche. Quando è stato bloccato non ha opposto resistenza. Il suo arresto, nel 2013, contribuì a mettere in ginocchio il circuito dei più stretti collaboratori del capo clan Marco Di Lauro.

Raccomandato: