Napoli, Sarri ritrova i primi nazionali: parte oggi l'operazione-Roma

11 Ottobre, 2017, 10:30 | Autore: Bianca Mancini
  • Ultime News Napoli, Sarri: “Var? Non mi convince”

Aurelio De Laurentiis, ha partecipato alla giornata conclusiva del "Festival del Calcio", dove ha ricevuto il premio "Rinascimento del calcio", con la motivazione che recita: "Un uomo dedito ad imprese visionarie nel cinema e nel calcio, l'uomo che sta trasformando il Napoli in un protagonista internazionale". Come a dire: non lasciare la strada vecchia per la nuova, soprattutto se questa strada ti ha portato in pochi mesi dall'essere un'esterno di talento ma discontinuo, in un bomber capace di entrare in una classifica così prestigiosa come quella di France Football. Io dico che siamo belli e vinciamo. Per me resta la favorita anche stavolta e sarebbe presuntuoso paragonarsi a loro.

" Non saprei, il calcio l'ho sempre inteso così, poi nel corso degli anni possono anche cambiare certe idee". Il Manchester è fortissimo, con un Guardiola che ha ritrovato il suo antico splendore. L'Inter ha un organico importante ed è guidata da un allenatore che in passato ci ha messo spesso in difficoltà. Mi auguravo che andasse così ma credo che ci sia stato un ripensamento. È adulto, ha un'età matura ma è un innovatore.

" Scudetto? Calma, la Juve attuale è la più forte degli ultimi 7-8 anni, ha un organico di grande qualità insieme ad un allenatore straordinario". No, i soldi che gli danno gli altri glieli ho già dati io e glieli posso continuare a dare io. "Poi molto dipenderà anche da me". Il mio è stato un percorso frutto di tante esperienze maturate e ora sono anche meno fondamentalista: adesso bado più alle caratteristiche dei giocatori rispetto a qualche anno fa. Se lo avesse detto Sarri? Quindi a me dispiace profondamente - sottolinea De Laurentiis - ma ognuno paga le conseguenze dei proprio comportamenti.