Casa » Sport

Valentino Rossi: "Ora più forte". Vinales: "Il titolo? Si può"

11 Ottobre, 2017, 19:39 | Autore: Eufebio Giannola
  • MotoGP Rossi come Doohan e Dovizioso ad Aragon ha usato il “freno a pollice”

"Sono pronto a giocarmela fino all'ultimo", ha dichiarato l'italiano a SportMediaset.

Punto di vista privilegiato sulla questione, quello di Alessio Salucci, per tutti "Uccio", storico amico e braccio destro di Valentino Rossi, nonché responsabile della Vr46 Riders Academy del pesarese, che prima di partire per il Giappone, dove questo fine settimana si disputerà il primo dei tre Gp di fila del trittico del mondiale, ha analizzato la stagione di Valentino, a partire dagli allenamenti off road che, nonostante i due infortuni rimediati da Rossi quest'anno, resteranno nella routine del Dottore. "Il podio di Aragon e' stato molto importante per la squadra e ha confermato che la direzione che stiamo seguendo e' quella giusta - le parole dello spagnolo -". Valentino Rossi ha un palmares pieno di successi in Giappone, con due vittorie (2001 e 2008), ben sette secondi posti (2000, 2002, 2003, 2004, 2006, 2009, 2015), e due terzi posti (2010 e 2014).

Un altro motivo per crederci come non mai, a partire da Motegi: "Una pista speciale, una delle mie preferite perché si frena molto forte e sono sicuro che qui potremo essere di nuovo protagonisti - spiega Dovi -". Sono quindi molto fiducioso perche' qui ho sempre ottenuto dei buoni risultati in MotoGP, conquistando due volte la pole position e lo scorso anno sono arrivato secondo.

"Per le prossime gare dobbiamo cercare di lavorare ancora di più del solito e farlo con grande motivazione, anche se non sarà facile colmare il divario che c'è tra me ed il leader del campionato". "Mi piace la pista e farò di tutto per ottenere il miglior risultato possibile".

Raccomandato: