MPS, morte Rossi: "a Siena tutti sanno che non fu suicidio"

12 Ottobre, 2017, 00:24 | Autore: Santina Resta
  • Mps, la morte di David Rossi ei festini hard: Piccini querela le Iene

Ieri il procuratore capo del capoluogo ligure Francesco Cozzi avrebbe aperto un fascicolo, per atti relativi, assegnandolo al pm Cristina Camaiori del pool che si occupa di indagare sui colleghi toscani. Piccini, nell'intervista, aveva detto di aver saputo di festini ai quali avrebbero partecipato importanti personaggi della magistratura e della politica. Chi andava in queste feste? Ci andavano anche i magistrati senesi, ad esempio? Così, in una nota, il capo della Procura di siena, Salvatore Vitello, interviene sulla vicenda delle dichiarazioni dell'ex sindaco della città del Palio, Piccini.

"Pur esprimendo profonda indignazione per questa continua aggressione nei confronti dei magistrati di questo ufficio, restiamo sereni anche di fronte a questi nuovi indicibili attacchi e continueremo a lavorare con l'equilibrio, l'imparzialità e l'indipendenza, che hanno sempre contraddistinto il nostro operato".

L'ex sindaco Piccini racconta da dove scaturiscano tutti i suoi dubbi: "Aveva ferite compatibili con una colluttazione, dalla finestra è caduto in modo innaturale e il suo orologio pare sia stato gettato giù mezz'ora dopo, sette fazzoletti sporchi di sangue sono stati trovati nel suo studio senza che nessuno abbia analizzato il dna e adesso sono stati distrutti". "L'indagine è stata fatta male", sostiene ai microfoni nascosti della trasmissione Le Iene.

Raccomandato: