Ottobre 2017. Giornata Mondiale della Vista 2017

12 Ottobre, 2017, 17:07 | Autore: Fausta Monteleone
  • Giornata mondiale della vista visite gratuite anche in Valdarno

Una giornata dedicata alla prevenzione delle malattie degli occhi.

Con un incontro informativo, aperto a tutta la cittadinanza, sulla necessità della prevenzione delle patologie oculari anche all'Aquila domani, 12 ottobre, si celebrerà la Giornata mondiale della vista.

A Lucca l'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità - Iapb Comitato Provinciale di Lucca onlus organizza infatti, in questa data, l'iniziativa Si accende la prevenzione, insieme alla sezione territoriale di Lucca dell'Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici) ed in stretta collaborazione con l'unità operativa di oculistica dell'ambito di Lucca dell'azienda Usl Toscana nord ovest., diretta dal dottor Fausto Trivella. Sono oltre cento le città italiane coinvolte nella distribuzione di materiale informativo, incontri divulgativi e check-up oculistici gratuiti.

Le stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sulla cecità impressionano per quantità e distribuzione nelle diverse aree del pianeta: nel mondo sono 39 milioni i ciechi e 246 milioni gli ipovedenti. Due patologiche che in Italia riguardano, rispettivamente, 362mila e oltre un milione di persone. Inoltre, sostiene IAPB, l'allungamento progressivo della vita media, e l'aumento di patologie come la degenerazione maculare legata all'età e il glaucoma, hanno messo a duro rischio la salute visiva della popolazione. Molto più alta è l'incidenza delle malattie sull'ipovisione che si presenta con una frequenza del circa il 20% negli ultrasettantenni. Le patologie che causano ipovisione nel bambino sono patologie retiniche, malattie della cornea, cataratta, glaucoma, patologie globali del bulbo oculare, traumi.

Ci sono tre tipi di prevenzione che possono evitare l'insorgenza di patologie più gravi come appunto la cecità, ma soprattutto permettono di trattarle precocemente. Si propone di agire nei confronti dell'ambiente e dell'uomo (sia a livello individuale che collettivo). Si tratta di accertare la malattia nella fase in cui è ancora priva di sintomi. Si attua sul soggetto malato che non sa di esserlo.

"Se non si garantiscono adeguati servizi di prevenzione, cura e riabilitazione visiva a miliardi di persone che accedono nel mondo all'assistenza oftalmica - sottolinea l'avvocato Giuseppe Castronovo, Presidente della IAPB Italia Onlus -, il numero di coloro che perderanno la vista o diventeranno ipovedenti è destinato ad aumentare inesorabilmente".

Raccomandato: