Palermo, sbarcati oltre 600 migranti. Tanti i bambini

13 Ottobre, 2017, 14:10 | Autore: Santina Resta
  • Migranti approda a Palermo la nave dei bambini

Oltre 600 migranti sono arrivati questa mattina a Palermo, a bordo della nave Aquarius dell'organizzazione umanitaria Sos Méditerranée.

Più di seicento migranti (tra cui 241 minori) sono stati salvati al largo della Libia. Molti naufraghi presentano sintomi di malnutrizione, un giovane porta i segni di ferite da arma da fuoco e machete. Numerose donne hanno dichiarato di aver subito violenze sessuali e di essere state imprigionate per mesi. Di questi 178 non sono accompagnati. "Tutte le persone che si trovavano in serio pericolo su imbarcazioni di fortuna in mare aperto, ora sono al sicuro a bordo della Aquarius", commenta Madeleine Habib, coordinatrice Sar (Search and Rescue) di Sos Mediterranee.

Dure e strazianti le testimonianze dei migranti giunti stamane a Palermo.

"Qualche settimana fa il presidente della Commissione europea ha detto che l'Italia sul tema migratorio ha salvato l'onore dell'Europa". "In Libia se non sei libico non sei nessuno" ha riferito dopo aver spiegato di essere arrivato nel Paese nel 2012 con la famiglia. Uno sbarco da record: a bordo 606 immigrati salvati in sette operazioni di soccorso effettuate in meno di 36 ore. O il mare o la morte. Ma presto in questo Paese tutto e' diventato caotico. Tutto ormai ruota intorno al racket e al traffico di esseri umani: "a seconda della tua nazionalità ti viene chiesta una certa somma di denaro", ha spiegato un siriano di circa sessant'anni ai volontari. "Di fronte all'assenza di un adeguato dispositivo di salvataggio istituzionale, Sos Mediterranee continua e continuerà la sua missione in mare durante tutto l'inverno, per il secondo anno consecutivo". "In mancanza di un'alternativa sicura, non hanno altra scelta che tentare la traversata del tratto di mare piu' mortale al mondo".

Raccomandato: