Lavoro, Draghi: "Il Jobs Act ha creato quasi mezzo milione di occupati"

18 Ottobre, 2017, 15:34 | Autore: Doriano Lui
  • Lavoro, Draghi:

"Il Jobs Act italiano del 2015 ad esempio è stato seguito da un aumento di quasi mezzo milione di occupati con un contratto di lavoro permanente, in gran parte perché i sussidi per le assunzioni hanno incoraggiato le aziende ad assumere nuove persone con i nuovi contratti open-ended", ovvero a tutele crescenti, ha concluso. Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, intervenendo nel corso di un convegno sulle Riforme strutturali nell'Eurozona, a Francoforte. "La polarizzazione delle qualifiche sul lavoro - ha aggiunto Draghi - sta mettendo pressione non solo su coloro che hanno qualifiche di medio livello, ma sta anche rendendo difficoltoso a coloro che non hanno qualifiche a trovare posti più qualificanti, creando una trappola". "Queste riforme sembrano aver reso la disoccupazione più reattiva alla crescita". "Ma sono stati altrettanto fondamentali le politiche finanziarie e macroeconomiche di sostegno".

"La crisi ha confermato che le economie più flessibili sono più resilienti, soprattutto quelle dei paesi che fanno parte di un'unione monetaria". Draghi sottolinea la necessità "di mettere in pratica le lezioni su come progettare e implementare le riforme in modo da massimizzare i vantaggi e ridurre al minimo i costi nel breve termine". "Dobbiamo mostrare che le riforme possono contribuire sia all'efficienza che all'equità".

"Con una politica monetaria accomodante, disponiamo ora di una finestra di opportunità per adottare queste misure".

Raccomandato: