Ryanair, O'Leary: "Colloqui di lavoro con i piloti Alitalia, noi paghiamo meglio"

19 Ottobre, 2017, 17:27 | Autore: Doriano Lui
  • *** Ryanair: O'Leary esclude altre cancellazioni, per ora no sanzioni da Enac

Lo ha detto il presidente dell'Enac, Vito Riggio, al termine dell'incontro con il ceo di Ryanair, Michael O'Leary, sulla vicenda dei voli cancellati.

INCONTRO ALL'ENAC. Sull'altro spinoso fronte, quello delle cancellazioni, Ryanair si impegna a tornare alla normalità entro marzo, mese in cui termineranno le cancellazioni dei voli. O'Leary ha quindi tenuto a precisare che "i nostri piloti sono pagati molto bene e in questo momento stiamo facendo colloqui con i piloti di Alitalia che vogliono venire con noi: lo stipendio e' migliore, le condizioni sono migliori e la sicurezza del posto di lavoro e' migliore". "Abbiamo confermato la nostra crescita in Italia, con un aumento del 6% della nostra attività nella stagione invernale e abbiamo nuovi importanti programmi per nuove rotte nel 2018". I risarcimenti ci costeranno sui 25 milioni di euro e pagheremo tutto.

"Al momento non ci sono gli estremi per applicare sanzioni a Ryanair, ma restiamo vigili e pronti ad intervenire se ci saranno segnalazioni". "Abbiamo chiesto a tutti i consumatori di farci sapere se effettivamente questo dato, che l'azienda ci ha comunicato e che era il 95% e adesso è il 97%, è vero", ha detto Riggio, sottolineando che "d'altra parte corrisponderebbe al numero basso di ricorsi che abbiamo ricevuto".

Nell'incontro con Enac, O'Leary ha potuto illustrare la situazione di Ryanair, offrendo rassicurazioni sul fatto che l'emergenza delle scorse settimane non sia frutto di una crisi strutturale. E infine "che si applichi al più possibile una legislazione comunitaria che non mortifichi in nessun modo i diritti e gli interessi dei lavoratori".

Raccomandato: