Digitale terreste, una vera rivoluzione colpirà i televisori italiani entro il 2022

01 Novembre, 2017, 18:21 | Autore: Doriano Lui
  • Digitale terreste, una vera rivoluzione colpirà i televisori italiani entro il 2022

A fronte delle disposizioni contenute nella Legge di Bilancio 2018, i canali televisivi passeranno al nuovo digitale terrestre, il Dvb-T2, ovvero smetteranno di funzionare sui dispositivi che non montano gli ultimi standard tecnologici.

Secondo quanto deciso dal Governo nell'ambito della Legge di Bilancio, le frequenze per il servizio sono state affidate alla trasmissione dati 5G.

Nell'articolo 89 è previsto che l' AGCOM approvi entro il mese di maggio 2018 un nuovo piano di assegnazione delle frequenze che avverrà gradatamente zona per zona. Sono quindi "assegnati 25 milioni di euro per ciascuno degli esercizi finanziari 2019-2022". La nuova tecnologia, adeguamento adottato in previsione del calo di sipario del digitale terrestre attualmente in uso, sarà necessaria per ricevere i canali televisivi. Il passaggio sarà graduale, regione per regione ed emittente per emittente.

Una nuova rivoluzione per i televisori italiani. Dovranno anche essere adeguate le antenne centralizzate dei condomini.

Raccomandato: