Miriana Trevisan: "Tornatore mi molestò", il regista replica: "Mi tutelerò"

04 Novembre, 2017, 16:26 | Autore: Fausta Monteleone
  • Miriana Trevisan accusa di molestie Giuseppe Tornatore. Il regista: «Mai sfiorata»

"Non era un provino, ma un primo incontro in vista di un film in lavorazione, La leggenda del pianista sull'Oceano", esordisce. "Io risposi che avevo già un impegno, lo ringraziai e mi alzai per andarmene", aggiunge. A Vanity Fair spiega che da ragazzina ha lavorato benissimo a Non è la Rai, ma di essersi trovata in grave difficoltà "con un pezzo grosso della televisione" a Roma. Probabilmente lui neanche se ne ricorda. "Ma io sì. E ricordo anche molto altro".

Quindi il momento in cui sarebbero avvenute le molestie e che poi sarebbero rimaste impresse fino ad oggi nella mente di Miriana Trevisan. Lui mi seguì fino alla porta, mi appoggiò al muro e cominciò a baciarmi collo e orecchie, le mani sul seno, in modo abbastanza aggressivo.

Miriana Trevisam accusa di molestie a Tornatore: sulla scia del 'caso Weinstein', anche in Italia si è innescata una catena di denunce tardive di abusi e/o molestie a volti noti dello spettacolo.

Il mezzo usato per lanciare le sue accuse è la rivista Vanity Fair alla quale racconta di aver subito molestie da parte del premio Oscar Giuseppe Tornatore, che però smentisce e si riserva di adire le vie legali. Questo il racconto dell'ex velina di Striscia la notizia, che all'epoca aveva 26 anni e il regista premio Oscar ne aveva 41 di anni ed era all'apice del successo. "Riuscii a sfilarmi e scappai via". La smentita di Tornatore, repentina, è stata caratterizzata da un'ironia di dubbio gusto sulla lusinga di esser ricordato da una giovane donna a molti anni di distanza. La show girl chiude il suo sfogo rivelando: "Ero entrata sentendomi una principessa, a un passo da un sogno che si realizzava, pensavo forse farò un film con un regista premio Oscar e sono uscita sentendomi uno straccio". "Non riesco a dimenticarmi il suo sguardo: incantato al mio ingresso, pieno di odio mentre uscivo". Come se avesse scoperto che il giocattolo erotico aveva la batteria scarica. "Mamma, quanto ho pianto". "Io rammento solo un incontro cordiale, pertanto respingo le insinuazioni mosse nei miei confronti riservandomi di agire nelle competenti sedi a tutela della mia onorabilità". Accuse pesanti, quelle dell'attrice, che è consapevole del fatto che "è la mia parola contro la sua".

Giuseppe Tornatore risponde su Repubblica e non è per neinte tenero: "Non l'ho mai sfiorata".

Raccomandato: