Nasa-Uber, il taxi "volante" nel 2020

08 Novembre, 2017, 23:21 | Autore: Doriano Lui
  • Uno dei mezzi

Nel 1982, quando Ridley Scott portò sullo schermo Blade Runner, le macchine volanti che sfrecciavano nei cieli di una Los Angeles futuristica erano semplici effetti speciali studiati ad arte per un film di fantascienza. Il progetto mira a decongestionare il traffico della città californiana, caratterizzata da una forte presenza di pendolari; questo nuovo servizio non sarà simile a UberChopper che ha accompagnato i viaggiatori al festival di Coachella in elicottero e costava $4,170 a persona.

Proprio come con le auto, Uber prevede di sviluppare aeromobili che si spostano rimuovendo il costo di un pilota e, successivamente, abbassando le tariffe.

L'incredibile annuncio è stato fatto da Jeff Holden, Chief Product Officer di Uber, al Web Summit di Lisbona. Il cosiddetto progetto "Uber Elevate" è stato sottoscritto dall'ente spaziale statunitense e dalla società che gestisce i taxi 2.0 in tutto il mondo.

Un servizio del genere, indubbiamente avveniristico, costerà tanto?

Il video lanciato dall'azienda in occasione dell'evento di Lisbona mostra come funzionerà l'innovativo servizio: ai passeggeri basterà aprire l'app di Uber, prenotare la corsa via cielo e salire sul tetto del grattacielo più vicino, indicato da Uber e allestito per l'atterraggio e per il decollo dei peculiari velivoli elettrici (skyport).

Grazie alle auto volanti, per arrivare allo Staples Center dall'aeroporto di Los Angeles ci vorrà meno di mezz'ora.

Uber spera che il progetto UberAIR possa essere attuato anteriormente all'inizio dei Giochi olimpici di Los Angeles 2028. Ci aspettiamo che UberAIR eseguirà decine di migliaia di voli ogni giorno, sopra tutta la città. Il colosso auspica che in futuro i cittadini di Los Angeles usino molto le vetture volanti, in modo da provocare un decongestionamento del traffico sulle strade. L'azienda ha inoltre collaborato con la NASA per sviluppare nuovi sistemi di gestione del traffico senza equipaggio che consentano un adeguato controllo del traffico aereo per gli aeromobili che volano a bassa quota in ambienti urbani.

'La tecnologia permetterà ai residenti di L.A. di volare letteralmente sul traffico storicamente cattivo della città.

Raccomandato: