Gricignano, incendia stanza centro accoglienza: spari contro immigrato, è grave

11 Novembre, 2017, 17:52 | Autore: Santina Resta
  • Caserta immigrato dà fuoco a stanza e un socio del centro accoglienza gli spara

L'uomo, nelle ore precedenti, aveva dato fuoco, per protesta, alla sua stanza, causando l'evacuazione dei migranti alloggiati nello stabile interessato. Uno dei soci del centro, Carmine Della Gatta, in attesa dell'arrivo dei Vigili del fuoco (che poi hanno domato le fiamme) e dopo aver animatamente discusso con Alagiee, gli ha sparato due volte ferendolo alla bocca.

In un primo momento il 43enne è scappato in auto con un'altra persona, facendo perdere le sue tracce. La successiva perquisizione nell'abitazione del fermato ha permesso di trovare e sottoporre a sequestro 4 fucili e 2 pistolem tutti legalmente detenuti. Inoltre i Carabinieri, nei pressi del luogo della sparatoria, hanno rinvenuto e preso un'ogiva conficcata nell'asfalto. Nel frattempo il giovane africano, inizialmente trasportato dal personale del 118 all'ospedale di Aversa, è stato trasferito in rianimazione al Cardarelli di Napoli, dove è ricoverato in prognosi riservata. I motivi del gesto sono verosimilmente riconducibili ad alcune manifestazioni di protesta inscenate dal cittadino straniero nelle scorse settimane e culminate con l'episodio dell'incendio della stanza. Dopo quanto accaduto, ospiti del centro si sono barricati in strada (nella foto). Il ragazzo è ospite del Centro Temporaneo di Accoglienza "La Vela", ubicato in via Leonardo da Vinci. A quel punto la struttura è stata evacuata.

Raccomandato: