Casa » Sport

Italia sconfitta dalla Svezia, mister Pochesci: "Non meniamo più, siamo diventati Pariolini"

11 Novembre, 2017, 20:05 | Autore: Eufebio Giannola
  • Pochesci Italia Svezia PS

Sono dieci i precedenti tra Ternana e Novara giocati al Liberati con la Ternana che ha vinto 6 volte a fronte di 4 pareggi e nessuna affermazione dei piemontesi. "Abbiamo perso tutti, se andiamo fuori dal Mondiale perdiamo tutti". I primi incontri risalgono agli anni 70, gli anni ruggenti della Ternana che compiva la scalata alla Serie A. Il primo match a Terni tra le Fere e gli azzurri risale all11 aprile 1971 quando le due squadre pareggiarono per 1-1. A portare tutti i stranieri nel campionato italiano, non c'è più un italiano che mena, andiamo in Svezia e ci menano. Sappiamo delle difficoltà che abbiamo, non serve che ce lo ricordi lo scienziato di turno sul giornalino della parrocchia. Fate i bravi, voglio bene a tutti ma se scrivete cazzate comincio a tagliare le teste. "Se volete andare in campo voi, andate a Coverciano".

Usciamo anche da questo Mondiale, per paura! Le primavere sono fatte tutte da stranieri, basta. Che ti fai? Autogol! "Oggi con il naso rotto ci escono i nostri difensori". Il calcio italiano è finito, usciamo anche da questo mondiale! Ma che faranno sicuramente molto discutere. Pochesci non si nasconde: "In questo dobbiamo migliorare - spiega - Cambio modulo spesso perchè magari ho sbagliato qualcosa e cerco di correggere a gara in corso". Ho sbagliato ad insistere nel mio gioco: se guardiamo bene, sono più le partite che attaccavamo rispetto a quelle in cui subivamo, però noi sbagliavamo 7 palle gol su 10, e prendevamo gol alla prima occasione avversaria. In settimana finalmente è stato realizzato il nuovo minicampo di allenamento davanti alla Curva Nord e questo ha consentito di provare situazioni specifiche.

Sui tifosi: "Il tifoso gioisce e soffre per il nostro operato, vi assicuro che per quello che si sentono addosso, tutti i giocatori avrebbero voluto star qui con me; vorrebbero rigiocarla stasera, ma indietro non si torna, dobbiamo dare risposte fin da subito".

Raccomandato: