Stupri Rimini, espulsi i genitori dei due minorenni marocchini

11 Novembre, 2017, 08:48 | Autore: Santina Resta
  • Sono stati chiesti 14 anni di carcere per Butungu l’autore delle violenze di Rimini

E' arrivata infatti la prima sentenza per un componente della banda, anzi per il capo della banda: il congolese Guerlin Butungu.

La sentenza. Una sentenza che il presidente del tribunale collegiale di Rimini, Silvia Corinaldesi, ha letto in pubblica udienza dopo quasi tre ore di camera di consiglio.

Il processo si è svolto col rito abbreviato.

In entrambi i casi, al termine della pena, è stata chiesta anche la sanzione accessoria dell'espulsione dall'Italia. La Procura ha formulato la sua richiesta di pena che prevede la continuazione per tutti i reati commessi dal congolese la notte del 26 agosto più la rapina e lo stupro del 12 agosto, che per il pubblico ministero va tenuto separato nel computo della pena. Il 20enne, sotto processo in abbreviato, che quindi usufruirà dello sconto di pena di un terzo previsto per legge, è accusato di violenza di gruppo sulla turista polacca e la transessuale peruviana, della rapina ai danni del turista polacco, amico della ragazza violentata in spiaggia sempre la notte del 26 agosto, di rapina e violenza sessuale nei confronti di una turista il 12 agosto scorso, e delle rapine ai danni di due ragazzi italiani. Gli inquirenti così sarebbero riusciti Dopo qualche settimana di indagine a mettersi sulle tracce dei quattro che sono stati fermati e arrestati. "Credo che una pena di 16 anni sia aderente alla gravità e alla crudeltà di quanto accaduto", ha detto l'avvocato Enrico Graziosi che difende, come parte civile, la vittima peruviana.

Raccomandato: