Pensioni, Governo presenta un pacchetto di proposte in sette punti

13 Novembre, 2017, 22:14 | Autore: Doriano Lui
  • Pensioni, 30 anni di contributi per lo stop a 67 anni

Previste anche la revisione del meccanismo di calcolo dell'aspettativa di vita sulla base della media (e non delle differenze di picco), il riutilizzo delle risorse dell'ape social nel 2018 e il riutilizzo delle risorse dei precoci per il 2018.

Se da una parte il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ribadisce "la convinzione del governo che il collegamento dell'età pensionabile all'aspettativa di vita sia un pilastro del sistema previdenziale e vada salvaguardato", dall'altra la segretaria della Cgil Susanna Camusso non nasconde il proprio disappunto. Sul tavolo Palazzo Chigi ha messo una versione appena più estesa dello stop all'aumento a 67 anni dal 2019 per l'età di pensionamento per 15 categorie di lavoratori che svolgono attività gravose. Nelle condizioni date il governo mette in campo un impegno finanziario importante. Con il riesame delle domande per l'accesso all'Ape sociale e alla pensione anticipata per i precoci (quelli che hanno iniziato a lavorare prima del compimento del 18esimo anno di età) potrebbero essere accettate nel complesso oltre 46.000 domande a fronte delle 66.000 arrivate e delle 60.000 previste. E' quanto emerge da stime INPS seconndo quanto riferito da alcuni partecipanti all'incontro. Grazie a nuovi indirizzi messi a punto dal ministero del Lavoro (tra le quali la possibilità che ci siano periodi di rioccupazione non superiori a sei mesi senza interrompere lo stato di disoccupazione) le percentuali si sono ribaltate.

Raccomandato: