Bologna, uomo si costituisce ai carabinieri. "Ho ucciso io mio padre"

15 Novembre, 2017, 10:24 | Autore: Santina Resta
  • Bologna, uomo si costituisce ai carabinieri. “Ho ucciso io mio padre”

L'uomo dopo la confessione spontanea fatta sabato sera, è stato fermato a Bologna dove, si e appreso, era in procinto di partire. La morte del genitore risale a settembre 2016, in un paese della provincia di Treviso, ed era stata inizialmente archiviata come una morte naturale.

Il pm Antonella Scandellari ha chiesto la convalida del provvedimento e, dopo la decisione del Gip, gli atti verranno trasmessi per competenza dalla Procura di Bologna a quella trevigiana per i riscontri alle affermazioni dell'uomo. Ne è prova il fatto che sia stato trovato in possesso di un biglietto aereo, che avallerebbe la possibilità del pericolo di fuga dell'indagato. Sarebbe stato il reo confesso, scrive Il Gazzettino, a rivelare il particolare alle forsze dell'ordine che non seppero rendersi conto di trovarsi dinnanzi ad un omicidio.

IL GIALLOTREVISO Si è presentato in caserma e ha confessato un omicidio: "Mio padre non è morto di cause naturali, l'ho ucciso io". Ma il figlio ha spiegato come sono andate le cose nella realtà, spiega Il Resto del Carlino: ha detto di aver fatto ingerire al padre dei pezzi di cibo troppo grandi perché riuscisse ad ingerirli. Gli investigatori attendono di definire meglio la vicenda, l'attendibilità del racconto della persona e perché si sia costituito a Bologna.

Raccomandato: