No vax, l'Ue: "Responsabili della morte dei bimbi non vaccinati"

23 Novembre, 2017, 22:36 | Autore: Fausta Monteleone
  • Ue'I no vax sono responsabili morali della morte di diversi bambini

"I movimenti no vax hanno la responsabilità morale per la morte di diversi bambini", a parlare è il commissario europeo alla sanità Vytenis Andriukaitis, che subito dopo rincara la dose: "Le famiglie che seguono le raccomandazioni dei movimenti no-vax sono costrette a seppellire i loro bambini".

Poi il commissario europeo alla Sanità ha chiesto agli Stati membri di "sostituirsi" ai genitori che non vaccinano i loro figli per "proteggere il loro diritto alla vita" imponendo la vaccinazione obbligatoria. I movimenti contrari ai vaccini "ci riportano a periodi in cui non c'era alcuna conoscenza scientifica, ci riportano all'età della pietra", ha spiegato il commissario Ue. E' accaduto quest'anno a una coppia di genitori.

"Mi piacerebbe - ha detto - che queste persone visitassero le famiglie dei bambini morti per mancanza di vaccini o di farsi un giro nei cimiteri dove sono sepolti i bambini morti nel 19esimo secolo, quando ancora non c'erano i vaccini". Il commissario avverte: "questi movimenti ci riportano decenni indietro, agli anni dell'oscurantismo".

Nel Rapporto sullo Stato della salute nell'Unione europea pubblicato insieme all'Ocse, si sottolinea che in Italia "la riduzione delle vaccinazioni abbia portato a un'epidemia preoccupante di casi di morbillo nel 2016 e 2017".

"I bambini non possono scegliere", ha continuato Andriukaitis.

"E, se i genitori non lo capiscono, allora il governo deve prendersi la responsabilità di proteggere i bambini e di assicurare il loro diritto alla vita. Gli Stati membri, dopotutto, hanno adottato la Convenzione sui diritti dell'infanzia: i bambini non hanno la possibilità di scegliere e gli Stati devono garantire la protezione più elevata possibile della loro vita e della loro salute". Dal 1° gennaio di quest'anno sono stati registrati 4.794 casi, con 4 decessi (contro gli 844 casi del 2016). La causa principale sarebbero le cure troppo costose.

"Vorrei attrarre l'attenzione sul fatto - aggiunge - che tutti questi movimenti, che usano vari argomenti, non capiscono quello che fanno".

Raccomandato: