Casa » Sport

Violenza donne: 74,5% autori italiani

23 Novembre, 2017, 22:35 | Autore: Eufebio Giannola
  • Violenza contro le donne, a Spoleto iniziative ai giardini di via Matteotti

"Durante l'incontro di ieri con i familiari di Mariarca Mennella, giovane donne di Torre del Greco, uccisa dall'ex compagno, episodio che ha colpito profondamente la comunità torrese, l'Assessore Chiara Marciani, ha comunicato ai fratelli della vittima, di aver accolto la mia sollecitazione ad allargare la platea dei destinatari del Fondo regionale a favore delle vittime di violenza". Nel 98% dei casi l'autore del reato è un uomo e la nazionalità dell'autore conferma la prevalenza di soggetti italiani (74,5%). Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, sentito dalla commissione parlamentare sul femminicidio. L'arma prevalentemente utilizzata è il coltello, che spesso risulta il mezzo di più agevole disponibilità. Un ulteriore aspetto che emerge dall'analisi di questo fenomeno estremo è quello dei cosiddetti "orfani speciali", cioè i minori rimasti orfani di madre e, il più delle volte, privi anche della presenza del padre omicida: sono almeno 34 legati ai casi registrati tra il 2006 e il 2016.

Sabato 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne e fra i tanti eventi in programma durante la settimana, questa mattina ad Ostia ce n'è stato uno che ha visto come protagonista Francesco Totti.

La maggior parte delle donne che si rivolge ai centri antiviolenza è italiana (69,9%). Ancora le donne che si sono rivolte ai consultori nel corso del 2016, per abuso o maltrattamento, sono 596, di cui 81 minorenni. Gli stranieri, invece, rappresentano il 32% degli utenti adulti e il 29,2% degli utenti minorenni. Per quanto riguarda le straniere, sono in aumento le donne che vivono in una situazione di estrema fragilità economica, perchè sole, senza un lavoro fisso.

Raccomandato: