L'Istat rivede al ribasso la crescita del Pil

01 Dicembre, 2017, 17:17 | Autore: Doriano Lui
  • ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

L'Istat rivede in calo di 0,1 punti percentuali le stime trimestrali e annuali sul prodotto interno lordo italiano, ma sottolinea: "Il quadro è positivo" - Aumenta la domanda interna, in rialzo anche l'export. La forte crescita di investimenti ed esportazioni è di buon auspicio per i prossimi trimestri, anche perché nel frattempo i consumi continuano a salire con regolarità (0,3% sul trimestre precedente e 1,5% sul trimestre corrispondente del 2016).

Nel terzo trimestre del 2017 il Pil italiano e' aumentato dello 0,4% sul trimestre precedente e dell'1,7% su base annua. A metà novembre le stime dell'Istituto di statistica davano la crescita congiunturale allo 0,5% e quella tendenziale all'1,8%. A dirlo sono gli ultimi dati Istat.

La domanda nazionale al netto delle scorte ha contribuito alla crescita del Pil per 0,7 punti percentuali (+0,5 gli investimenti fissi lordi, +0,2 i consumi delle famiglie e delle Istituzioni Sociali Private ISP e un apporto nullo della spesa della Pubblica Amministrazione PA).

Si registrano andamenti congiunturali positivi per il valore aggiunto dell'industria (+1,3%) e dei servizi (+0,1%), mentre il valore aggiunto dell'agricoltura è diminuito del 3,6%. La variazione acquisita dal Pil per il 2017, dopo il terzo trimestre, viene rivista a +1,4%, al ribasso rispetto alla stima preliminare del +1,5%.

Raccomandato: