Disabile si taglia le vene in tribunale: offerta per la casa all'asta

05 Декабря, 2017, 17:38 | Autore: Santina Resta
  • Donna si taglia le vene in tribunale dopo aver perso la casa all’asta

Una donna ha tentato il suicidio mentre al Tribunale civile di Siena veniva annunciata la prima offerta di acquisto per la sua casa, finita all'asta per l'insolvenza di un mutuo. Una storia che dura da tempo e per la quale Sandra Pelosi, la protagonista della storia, è arrivata a un gesto di dimostrazione estremo. Difficile, se non impossibile, per l'imprenditrice toscana onorare quel mutuo di 500.000 euro preso per pagare la casa e per svolgere la sua attività imprenditoriale. Immediatamente soccorsa e trasportata al prontosoccorso dell'ospedale di Siena, non è in pericolo di vita. La banca, in assenza dei pagamenti ha proceduto per le vie giudiziarie e questa mattina l'abitazione è finita all'asta, trovando qualcuno interessato al suo acquisto. Oggi si è presentato in tribunale uno che ha comprato, a poco più di200mila euro, la mia casa, la casa della mia vita. "Non è giusto - conclude - mi hanno ridotto in condizioni disperate".

Valter Biscotti, legale della disabile, presume che ci sia qualche irregolarità in tutto quello che sta accadendo: 'Presenteremo una denuncia alla Procura perché possa verificare se sussistono ipotesi di reato'. Sandra Pelosi, questo il nome dell'imprenditrice, si è vista modificare il mutuo e tutte le posizioni aziendali - secondo quanto racconta il Corriere di Siena - dopo l'incidente.

Raccomandato: