Corruzione, nei guai il direttore di ARCA Puglia e tre imprenditori

06 Dicembre, 2017, 18:04 | Autore: Santina Resta
  • ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

Operazione della Guardia di finanza, inchiesta della procura di Bari sulla presunta corruzione.

Tangenti per la costruzione di case popolari. Al costruttore ed editore barese Dante Mazzitelli è stata invece notificata una misura interdittiva che vieta di esercitare per un anno le attività imprenditoriali. Arresti domiciliari anche per l'avvocato Fabio Mesto e per la cancelliera della Procura di Bari Teresa Antonicelli, accusati di fuga di notizie. Ai domiciliari anche due imprenditori Massimo Manchisi e Antonio Lecce. Lupelli, prima di questo episodio, avrebbe emesso varie delibere di approvazione di varianti in corso d'opera in favore dell'impresa gestita dallo stesso Mazzitelli.

Secondo l'accusa, la cancelliera Antonicelli, in cambio della promessa di sostituzione tempestiva dell'immobile popolare che già occupava con un altro più confortevole, avrebbe - su istigazione di Lupelli e Mesto - accedendo abusivamente nel registro informatico della Procura acquisito informazioni riservate sugli indagati e sui reati contestati nell'indagine sull'Arca.

Raccomandato: