Crotone - Anche i detenuti della Casa Circondariale contro la violenza sulle donne

06 Dicembre, 2017, 00:18 | Autore: Santina Resta
  • Centri antiviolenza, 1.921 donne hanno chiesto aiuto

In campo anche l'associazione dei Borghi della lettura, che ha proposto un percorso psicologico, letterario e giuridico sul ruolo della donna nella società attuale. Anche a Rimini. Un fenomeno che si riassume in tre parole: violenza sulle donne. Le vittime di stalking sono 3.466.000: il 16% delle donne tra i 16 e i 70 anni.

Una tappa fortemente voluta dall'assessore alle politiche sociali Roberto Grigoletto: "È uno dei progetti che mi stavano più a cuore e che riusciamo finalmente a realizzare".

Ma secondo il consigliere Lorenzo Marcucci, "a fronte delle recenti violenze in zona Gad nessuno è sceso in campo a sostegno delle vittime - (oltre al caso Maestri si cita anche quello del 22 agosto, in cui "una turista venne aggredita", riporta Marcucci, e del 5 aprile 2016, "quando due donne vennero accerchiate da una ventina di nigeriani) - in primis l'Udi - attacca il pentastellato - e mi chiedo se anche questo tavolo non possa intervenire al riguardo". Il Comune di Caserta non ha fatto abbastanza". Appena ricevuto il benestare dalla conferenza dei sindaci presieduta dal primo cittadino di Motta di Livenza Paolo Speranzon, Ca' Sugana ha promosso, a settembre, un avviso pubblico per l'individuazione dei soggetti interessati alla co-progettazione di una nuova Casa Rifugio per donne vittime di violenza: hanno passato la selezione la Cooperativa La Esse in partnership con la Casa Religiosa Domus Nostra di Quinto di Treviso. Questo interessa inevitabilmente le Pari Opportunità, se non altro a livello di gestione delle minoranze.

Raccomandato: