Il Time incorona le donne: in copertina le protagoniste della campagna #MeToo

06 Dicembre, 2017, 16:09 | Autore: Bianca Mancini
  • La cover del Time Magazine

Ma anche di persone non celebri come Dana Lewis, cameriera al Plaza Hotel di New York che ha denunciato il celebre albergo per aver "normalizzato e banalizzato gli assalti sessuali verso le donne dello staff".

E' il movimento #MeToo la "Persona dell'anno" per il settimanale Time. A Hollywood come nel resto del mondo.

La 'persona dell'anno' 2017, secondo Time, in realtà sono molte persone.

A twittare, rivelare, denunciare, sono state donne comuni come star del cinema.

Sulla copertina del Time compaiono cinque donne: Ashley Judd, Susan Fowler, Adama Iwu, Taylor Swift e Isabel Pascual.

Nonostante il movimento #MeToo sia nato anni fa, grazie all'attivista Tarana Burke, ha solo recentemente guadagnato l'interesse internazionale, dopo le accuse mosse contro il produttore cinematografico Harvey Weinstein e altre celebrità dello show-business. A farlo diventare virale, un post dell'attrice Alyssa Milano, datato 15 ottobre. In Italia, sulla scia di #MeToo, è nato #quellavoltache, hashtag che raccoglie denunce ed esperienze in lingua italiana.

"Si tratta del moving social change più veloce degli ultimi decenni e che è partito da atti di coraggio individuale da parte di centinaia di donne, e anche di alcuni uomini che si sono fatti avanti per raccontare le loro (brutte) storie", ha dichiarato Edward Felsenthal, direttore di Time, alla Nbc. "Le donne e gli uomini che hanno rotto il loro silenzio - si legge in uno dei lunghi articoli pubblicati - abbracciano tutte le razze, tutte le classi di reddito, tutte le occupazioni e praticamente tutti gli angoli del pianeta".

Lo scorso anno la copertina era toccata a Donald Trump, anche quest'anno tra i finalisti.

Raccomandato: