Reddito di inclusione, code alla Cisl "C'è ancora tanta confusione"

06 Dicembre, 2017, 17:24 | Autore: Santina Resta
  • Lotta alla povertà. Reddito di Inclusione Sociale, requisiti e come richiederlo a Trebisacce

Attualmente sono 9.072 le famiglie che usufruiscono del SIA.

Oppure è possibile visionare la nota informativa scaricare la domanda. Il Progetto personalizzato viene predisposto dai servizi sociali del Comune, che operano in rete con i servizi per l'impiego, i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti privati attivi nell'ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riferimento agli enti non profit.

"Abbiamo ritenuto di dovere andare avanti, e abbiamo fatto bene: in pochi giorni, il reddito d'inclusione sta già mostrando la sua attrattività e chi l'ha bistrattato, oggi, se ne sta facendo persino proponente", la stoccata della senatrice dem. Il tempo stimato è di 25 minuti per ogni famiglia, nell'arco dei quali si dovrà capire quali strumenti mettere a disposizione nel dato specifico, dalle borse lavoro ai servizi educativi domiciliari e al supporto per la formazione professionale.

Gli incontri personalizzati non saranno svolti per le 5.100 famiglie che gia usufruiscono del SIA ed hanno ricevuto il pre-assesment che rimane valido anche per il REI.

"Sarebbe opportuno - proseguono Soldini e Bagnoli - attivare immediatamente un tavolo di coordinamento tra il Ministero del Lavoro, l'Inps, l'Anci e la Consulta dei Caf in modo da assicurare, nell'immediato e per il futuro, una puntuale e capillare assistenza a tutti coloro che versano in una condizione di grave disagio economico e sociale affinché nessuno che ne ha o che ne avrà diritto, resti escluso da questo sostegno". "Non possiamo però non unirci all'allarme lanciato dall'Anci nazionale - proseguono - che ha sottolineato come le grandi città a partire da Roma, Milano e Torino sono state poste di fronte ad una gestione burocratica per la quale non sono state garantite adeguate risorse".

L'ammontare dell'importo è correlato al numero - si legge- dei componenti del nucleo familiare e tiene conto di eventuali trattamenti assistenziali e redditi in capo al nucleo stesso.

Il beneficio economico varia da un minimo di 187,80 euro ad un massimo di 530 mensili, a seconda della composizione del nucleo familiare e della tipologia; spetta a nuclei familiari con almeno un figlio minore o disabile, donne in stato di gravidanza o un over 55 disoccupato. Per il patrimonio immobiliare la soglia si riduce a 6mila euro per i nuclei familiari composti da una persona e a 8mila euro per i nuclei composti da due persone.

Il sussidio sarà caricato sulla Carta Rei, che sostituirà la Carta Acquisti.

Raccomandato: