C.sinistra: Prodi, non tutte le frittate riescono bene

07 Dicembre, 2017, 20:47 | Autore: Santina Resta
  • Romano Prodi sull'addio di Pisapia a Renzi:

Romano Prodi, quello che avrebbe dovuto essere il garante delle trattative per la coalizione di centrosinistra, di fronte alle ultime evoluzioni e al fallimento del progetto di dialogo con il Pd, si lascia andare a qualche considerazione. Quella di Giuliano Pisapia, precisa però Prodi, "non è stata una defezione, perché Pisapia non aveva deciso". Sulla situazione del centrosinistra e delle alleanze in vista delle elezioni del 2018, Prodi aggiunge metaforicamente: "Non tutte le frittate finiscono con il venir bene". A chi gli chiede se l'ex sindaco di Milano abbia fatto bene, il fondatore dell'Ulivo risponde "non lo so". "E questo mi dispiace".

Una difficoltà che Prodi vede anche dall'altra parte della barricata: "La stessa crisi nella ricomposizione del disegno politico ce l'ha la destra". "Il problema è che bisognerebbe ricominciare da capo".

"Mi rammarico della decisione di Giuliano Pisapia - spiega Fassino- ma resta intatta la nostra volontà di dare corso ad una coalizione di centrosinistra aperta, plurale e inclusiva". "Pensate non sappiano né leggere né scrivere?". Stare all'uscio non è mica bello: si da noia, si producono equivoci.

"Il processo va avanti - dice il Professore - Si tenterà di nuovo perché è un processo importante ed utile al Paese". Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l'ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.

Raccomandato: