Maltempo, è ripartito il treno che era bloccato ai Giovi

11 Dicembre, 2017, 22:01 | Autore: Doriano Lui
  • Il treno Thello bloccato per il gelo è ripartito

È riuscito a ripartire verso Genova soltanto nella tarda serata di ieri, grazie ad un rimorchio, il treno Thello che viaggiava tra Milano e Nizza e che era rimasto fermo a causa del maltempo per oltre tre ore sul passo dei Giovi, alla stazione di Piano Orizzontale. A bordo del convoglio ci sarebbero circa 400 persone. E' stata allertata la Protezione civile che è andata a rifocillare e assistere i passeggeri. Il convoglio è stato agganciato da un locomotore che lo ha trainato fino al capoluogo ligure da dove riprenderà il viaggio verso la Francia. Due alberi, per il peso della neve e il forte vento, sono caduti su due auto in transito, a Genova e nel pratese.

I passeggeri, oltre al disagio di rimanere bloccati per ore senza avere la possibilità di sapere cosa sarebbe accaduto ma, soprattutto, quando e come la situazione si sarebbe risolta, hanno anche dovuto combattere contro il freddo. Qui si sta verificando il temibile fenomeno del gelicidio, ovvero pioggia che cade sul suolo ghiacciato congelando e formando una pericolosa patina di ghiaccio su strada e superfici (grazie alle temperature negative o attorno allo zero in prossimità del suolo e a temperature invece più alte in quota).

Aggiornamento: il treno è ripartito ed è arrivato a Genova Piazza Principe poco prima delle 22,30. Sono intervenuti anche i carabinieri. Venti forti e di burrasca, infine, sono previsti dalla notte di domenica su Sardegna, Campania, Abruzzo, Molise, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un "avviso di condizioni meteorologiche avverse" con previsioni di precipitazioni a carattere nevoso. Le scuole restano chiuse in Liguria da Portofino allo spezzino, in Piemonte a Ceva e Lesegno nel cuneese e in Toscana a Pistoia, a Livorno, a Collesalvetti, in molti Comuni delle provincie di Firenze e Lucca, in Versilia, in Lunigiana. In Toscana la popolazione residente è invitata a prestare particolare attenzione negli spostamenti in auto, e nei sottopassi stradali; chiuse anche tutte le piste ciclabili vicine ai fiumi.

Raccomandato: