Melegatti vende 1,5 milioni di pandori grazie ai social

13 Dicembre, 2017, 03:17 | Autore: Doriano Lui
  • Melegatti vende 1,5 milioni di pandori grazie ai social

Intanto, con l'intervento del fondo maltese Abalon, che ha garantito un prestito da sei milioni di euro, è stato possibile sfornare un milione 575mila pezzi tra pandori e panettoni che sono andati letteralmente a ruba grazie alla campagna di solidarietà promossa sui social. La storica azienda dolciaria, che nel 1894 brevettò il pandoro, infatti, è commissariata e ogni decisione è subordinata al placet del giudice. "Eravamo convinti che si potesse già pensare alla campagna e alla produzione delle colombe pasquali, ora vigileremo con attenzione sulle prossime scelte dell'azienda".

I tempi sono stretti: 120 giorni a partire dal 7 novembre scorso, cioè da quando è stata depositata in tribunale a Verona la proposta, più due mesi di eventuale proroga. Oggi è cessata la produzione nello stabilimento di San Giovanni Lupatoto, da dove sono usciti gli ultimi pandori. Il piano va accettato, entro quella scadenza, dai creditori che detengono il 60% del debito totale; in caso contrario, sarà fallimento. I dipendenti, però, aspettano ancora le mensilità di agosto, settembre e ottobre.

Raccomandato: