Provola ritirata per Listeria: quali lotti, cosa fare con le confezioni

14 Dicembre, 2017, 20:00 | Autore: Fausta Monteleone
  • Provola ritirata per Listeria: quali lotti, cosa fare con le confezioni

Il prodotto, definito nella nota del ministero come "formaggio a pasta filata di latte di mucca", è venduto a forme da un chilo e mezzo.

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di provola del marchio F.lli Gentile, pubblicando il comunicato ufficiale nella sezione Avvisi di sicurezza del sito ufficiale.

Urge la necessità di restituire le provole contaminate e di evitarne a tutti i costi il consumo. Si tratta di un batterio particolarmente insidioso poiché presenta una buona resistenza a varie condizioni di ph e temperatura.

I dati del formaggio ritirato sono i seguenti: provola di formaggio a pasta filata di latte di mucca. Ragione sociale dell'Osa con cui il prodotto è commercializzato: F.lli Gentile via Bellavista snc, Carlopoli.

Viene inoltre posta in evidenza l'immagine del marchio della provola, con l'elenco degli ingredienti e i valori nutrizionali. Lotto di produzione: 27. Data di scadenza per la consumazione: preferibilmente entro il 27 gennaio 2018. Le persone più sensibili alle infezioni da listeria sono gli anziani, le donne in gravidanza, i neonati e le persone con un deficit del sistema immunitario.

Nelle persone infette da questo germe i sintomi sono piuttosto diversi nello specifico e variano da sintomi simil influenzali come vomito, diarrea, nausea ad infezioni più gravi quali ad esempio la meningite o altre complicanze che potenzialmente risultano essere letali.

Raccomandato: