Casa » Sport

Mertens difende Sarri: "Senza il mister non saremmo dove siamo ora"

15 Dicembre, 2017, 07:46 | Autore: Eufebio Giannola
  • Mertens: «Napoli per lo scudetto, abbiamo una filosofia unica ma siamo vittime del nostro gioco»

In questi ultimi due giorni a Castel Volturno si sono presentati Patrick Vieira e Fabio Cannavaro, che hanno avuto due carriere luminose culminate con la vittoria al Mondiale.

In esclusiva a Canale 21, nel format 'Come non li avete mai visti' condotto da Titti Improta, ha parlato l'attaccante del Napoli Dries Mertens, che si è detto dispiaciuto per il momento negativo che la squadra attraversa.

SARRI - "Senza di lui non saremmo dove siamo ora. Ha molte responsabilità, fa le sue scelte, ha cambiato il Napoli e da quando allena questa squadra ha fatto diventare forti anche giocatori normali".

Mertens non spiega a chi si riferisce: vengono in mente di sicuro Koulibaly e Jorginho, rivitalizzati dopo i campionati non eccezionali con Benitez, ma il primo indiziato potrebbe essere proprio lui, che l'anno scorso è stato trasformato centravanti dopo l'infortunio di Milik e si è riscoperto un eccezionale goleador.

Mi piace vivere a Napoli, è molto diverso dal Belgio. La gente mi ha fatto sentire a casa.

"Non solo noi abbiamo un momento difficile in campionato, ma tocca a noi fare il meglio". Dobbiamo allenarci e non mollare mai. Non siamo stanchi, è che non si possono vincere tutte le gare. "Vedremo chi sarà davanti fino alla fine".

Raccomandato: