"Miracolo di Natale", tre donne salvate grazie alla donazione di organi

27 Dicembre, 2017, 14:34 | Autore: Fausta Monteleone

Nella notte tra il 24 e il 25 dicembre tre donne sono state salvate con il trapianto di organi provenienti da un'unica donatrice.

Torino - Un "Miracolo di Natale" all'ospedale Molinette di Torino. In un caso si è trattato di un raro trapianto combinato fegato-rene eseguito su una paziente di 59 anni. La donna aveva 48 anni ed è deceduta all'ospedale Maria Vittoria del capoluogo piemontese a causa di un'emorragia cerebrale. Il trapianto è stato necessario perché la donna era affetta da epatopatia policistica. Per quanto riguarda il fegato la prima parte è stata effettuata dall'équipe del professor Mauro Salizzoni, mentre la seconda per il rene ha visto in sala operatoria gli urologi del professor Paolo Gontero ed i chirurghi vascolari del dottor Maurizio Merlo, coadiuvati dai nefrologi del professor Luigi Biancone. A termine intervento la paziente è stata traferita nel reparto di terapia intensiva, coordinato dal dottor Pier Paolo Donadio. Infine il secondo rene è stato trapiantato il giorno di Natale su una donna di 44 anni, affetta da glomerosclerosi. Il duplice intervento, tecnicamente riuscito, ha richiesto sette ore.

L'intervento, durato circa cinque ore, è stato eseguito dall'equipe di Mauro Rinaldi e - come spiegano in ospedale - è "tecnicamente riuscito". Le pazienti sono stateportate in reparti di rianimazione. L'intervento, durato 4 ore per opera delle medesime equipe del rene precedente, è tecnicamente riuscito; la donna si trova nella terapia intensiva dei trapianti renali.

Fra il 24 e il 25 dicembre, proprio nella tarda notte, anche una donna di 52 anni affetta da una grave forma di bronco pneumopatia cronico ostruttiva ha beneficiato del trapianto di due polmoni.

Le cornee e la cute della donatrice sono state messe a disposizione delle banche dei tessuti.

Raccomandato: