Addio al diesel — Rivoluzione Toyota

05 Gennaio, 2018, 10:41 | Autore: Doriano Lui
  • Il logo Toyota Altro

A partire dall'1 gennaio 2018 in Italia non sono infatti più commercializzate Toyota Diesel destinate al trasporto passeggeri.

Toyota: addio alle auto diesel per ridurre l'impatto di polveri sottili e ossidi di azoto (NOx) sull'ecosistema e sulla salute delle persone.

Così, dopo aver già eliminato la versione a gasolio per i modelli Aygo, C-Hr e Prius, adesso diventano diesel free anche Yaris, Auris e Rav4. Inoltre tutti i modelli citati (ad eccezione al momento di Aygo) saranno disponibili in versione ibrida.

Questa fondamentale tappa rientra nel piano di elettrificazione del Gruppo nipponico che ha come ambizioso obiettivo quello di vendere entro il 2030 ben 5,5 milioni di auto elettrificate ogni anno, di cui ben 1 milione con meccanica a zero emissioni (BEV e FCEV).

Il Costruttore giapponese punta decisamente in alto, considerando che questi risultati da raggiungere nel medio termine fanno parte della più ampia strategia battezzata Environmental Challenge 2050 che punta alla piena sostenibilità dell'intero ciclo di vita di una automobile riducendo in questo modo l'impatto sull'ambiente della produzione e della circolazione dei veicoli.

Scelta epocale di Toyota che decide di eliminare nella propria offerta auto la motorizzazione diesel.

In Italia il 2017 è stato è stato un anno significativo per le auto ibride visto che le vendite sono cresciute del 71% rispetto al 2016.

Accanto alle motorizzazioni ibride, resteranno disponibili solo le sole unità benzina (1.0, 1.2 e 1.5) sui segmenti delle piccole e delle compatte. Il 2017 si è chiuso anche per Lexus con il risultato di oltre 4000 unità vendute, record assoluto di vendite annue in Italia.

Restano esclusi dalle strategie appena indicate soltanto i veicoli fuoristrada e commerciali: Hilux, Land Cruiser, Proace e Proace Verso.

Raccomandato: